|

Il test economico per la diagnosi precoce dell’Alzheimer

Un test che prende una quindicina di minuti e che si può fare anche online è stato messo a punto da ricercatori della Ohio State University e avrebbe la stessa efficacia e attendibilità dei test cognitivi più approfonditi.

Alzheimer 2677257668_6eea7bbc99_o

SEMPLICE E VELOCE –  Il test si completa in un quarto d’ora, si può fare anche con carta e penna, e mette alla prova le capacità linguistiche, il ragionamento, la capacità di risolvere i problemi e la memoria. I risultati possono essere comunicati al medico e li possono aiutare a rilevare i segnali precoci dell’Alzheimer e della demenza precoce.

UN’ALTERNATIVA PREZIOSA – Oggi una diagnosi del genere è possibile solo grazie a un profondo esame delle capacità cognitive dei soggetti, ma secondo i ricercatori americani questa versione semplificata funziona ugualmente bene. Il dottor Douglas Scharr, direttore della Division of Cognitive Neurology e capo del Memory Disorders Research Center del Wexner Medical Center, ha infatti affermato che i risultati siano quasi perfettamente sovrapponibili. La ricerca è stata pubblicata da The Journal of Neuropsychiatry and Clinical Neurosciences.

I VANTAGGI EVIDENTI – La diagnosi precoce permette ovviamente di cominciare prima il contrasto ai fenomeni degenerativi e la somministrazione di trattamenti che proprio in questa fase si sono rivelati più efficaci. Il test non giunge a diagnosticare questo tipo di malattie, ma rappresenta un segnale d’allarme che permette ai medici di capire se ci sia o meno una patologia da monitorare e contrastare.

C’È CHI FRENA – La sua semplicità inoltre ne permette la somministrazione a una buona parte della popolazione a costi modestissimi, senza bisogno dell’assistenza di personale specializzato. Non mancano tuttavia quelli che mettono le mani avanti e che sostengono sia troppo presto per far festa, il test dev’essere rodato meglio e confrontato anche da altri con altri metodi, al netto delle perplessità sulla promozione dell’utodiagnosi per patologie del genere.