|

Gli agenti di polizia giudicati «non colpevoli» dopo aver pestato a morte un senzatetto

Kelly Thomas era un uomo senza fissa dimora che soffriva di schizofrenia ed è morto in ospedale nel 2011 dopo essere stato pestato a morte da alcuni poliziotti del dipartimento di polizia della contea di Fullerton. Il brutale pestaggio durante il quale l’uomo ha subito anche diverse scariche di taser mentre stava implorando pietà è stato ripreso da una telecamera di sorveglianza. La notizia è stata riportata da Salon.

Foto: Fullerton Police Department
Foto: Fullerton Police Department

IL PESTAGGIO E LA SENTENZA – Da lunedì i tre funzionari di polizia (rimossi dalla carica dopo il fatto) sono a piede libero: due sono stati ritenuti “non colpevoli” per l’omicidio, mentre l’accusa contro il terzo ufficiale è caduta. Tutti coloro che erano a conoscenza del caso hanno reagito con disgusto alla notizia. Dal filmato della telecamera di sorveglianza di vedono gli ex ufficiali Manuel Ramos e Joseph Wolfe che infieriscono su un 37 enne inerme e malato assieme all’ex caporale Jay Cicinelli. Mentre veniva pestato brutalmente Kelly Thomas implorava pietà e provava ad eseguire gli ordini che gli venivano dati. L’uomo urlava disperato gridando «Papà! Papà!». Ciònonostante gli agenti hanno continuato a infierire sull’uomo, che dopo il pestaggio era in queste condizioni. La giuria ha però stabilito che gli agenti non erano colpevoli di omicidio. Dopo la lettura della sentenza Ron, il padre ddella vittima, che era un agente della polizia di Fullerton, è scoppiato in lacrime «Ci sarà mai veramente giustizia? Hanno dimostrato che è possibile farla franca, l’hanno fatto franca», ha detto il padre di Thomas. Il video integrale del pestaggio è visibile qui sotto.

Nella pagina successiva è possibile vedere le immagini che mostrano come Kelly Thomas era stato ridotto dagli agenti di polizia +++ ATTENZIONE, IMMAGINI FORTI +++