|

La sposa bambina uccisa dopo aver partorito due volte

Un sposa bambina di 14 anni e’ stata trovata morta nella sua camera da letto nel sud-est della Turchia, uccisa da una pallottola di pistola poco dopo aver dato alla luce il suo secondo figlio. Lo riporta il sito del quotidiano Hurriyet.

http://www.hurriyet.com.tr/gundem/25554910.asp
http://www.hurriyet.com.tr/gundem/25554910.asp

LA PERDITA DEL BAMBINO E LA MORTE DELLA MADRE – K.E., del villaggio di Pervasi, nella provincia di Siirt, a 11 anni era stata data in sposa dalla sua famiglia a un uomo di alcuni anni piu’ vecchio di lei, M.A. Il primo figlio è nato meno di un anno dopo  e  a breve distanza di tempo era rimasta incinta per la seconda volta. Quando lei era al settimo mese di gravidanza il marito era partito per il militare e la scorsa settimana, la bambina ha partorito in casa della famiglia di M.A. Poco dopo, il neonato è morto per cause naturali e, dopo due giorni, il corpo della giovane madre e’ stato ritrovato riveso sul suo letto, trafitto da una pallottola.

LE INDAGINI – Sulla vicenda è stata aperta un’inchiesta e la famiglia di M.A. nega ogni responsabilità sostenendo che la giovane era depressa per la perdita del figlio e avrebbe commesso suicidio. Nega inoltre che K.E. avesse 14 anni, sostenendo che era in età piu’ avanzata. I matrimoni con giovani appena arrivate all’età della pubertà sono frequenti soprattutto nel sud-est della Turchia nonostante la legge li vieti. Le nozze, concordate per interesse dalle famiglie dei due sposi, vengono celebrate in genere con rito esclusivamente religioso, per evitare che il reato venga scoperto.