|

Il fact-checking francese che percula il reddito di cittadinanza di Beppe Grillo

Il canale televisivo franco-tedesco Arté ha dedicato un’edizione della sua rubrica «Desintox», prima rubrica francese di fact-checking il cui scopo è quello di mettere in evidenza le menzogne dei politici, al reddito di cittadinanza propagandato da Beppe Grillo e dal Movimento Cinque Stelle, definito irrealizzabile ed inesistente in Europa nella formula da lui descritta, con il Semplice Portavoce disegnato come un Babbo Natale che insegue gli euro svolazzanti.

beppe-grillo-reddito-di-cittadinanza-bugie-francia (1)

«IL REDDITO DI CITTADINANZA ESISTE IN TUTTA EUROPA» – Per farlo hanno preso come riferimento le dichiarazioni del Semplice Portavoce registrate in un comizio nel quale aveva parlato del reddito di cittadinanza come una soluzione destinata a tutti, dalla nascita alla morte, sia a coloro che lavorano -ed in quel caso si somma allo stipendio- sia ai disoccupati che non vogliono lavorare. «Vi sembra inimmaginabile? Esiste in tutta Europa», questa la conclusione di Grillo tradotta letteralmente in francese.

I SOSTEGNI A VITA NON ESISTONO – Solo che viene fatto notare che le cose non stanno come dice Grillo, che sostiene come l’Italia sia l’unico Paese in cui non esistono forme garantite di sostegno al reddito vita natural durante e senza condizioni. Perché semplicemente non esiste tale formula in nessun Paese d’Europa. Paesi come Francia, Spagna, Germania e Regno Unito hanno forme di sostegno al reddito ma sono decisamente vincolate.

IL REDDITO DI SOLIDARIETÀ IN FRANCIA E REGNO UNITO – Ad esempio in Francia esiste un reddito di solidarietà attiva di 492 euro al mese che ha però degli obblighi da parte del beneficiario che deve dimostrare che sta cercando un lavoro. In caso contrario, il beneficio viene cancellato. Se però la persona in questione trovasse un lavoro, potrebbe cumulare parte dell’Rsa (questa la sigla del reddito garantito francese) fino al raggiungimento di una cifra di 1100 euro. Un sistema simile esiste anche in Regno Unito ma viene destinato ai maggiori di sedici anni che lavorano meno di 16 ore a settimana e guadagnano meno di 16000 sterline l’anno.

UNA PROPOSTA IRREALIZZABILE – Ma il reddito garantito per tutti senza distinzioni e per sempre, semplicemente non esiste. Per concludere viene illustrata la proposta presentata nel 2012 da Dominique De Villepin che aveva proposto un sistema simile a quello propagandato da Grillo per un reddito di cittadinanza di 850 euro ma secondo gli economisti la proposta non era realistica perché sarebbe stata troppo costosa per le casse dello Stato.