|

L’uomo ucciso dalle sue mutande

Buzzfeed ci parla dell’arresto di un uomo avvenuto martedì nello stato americano dell’Oklahoma in quanto accusato di aver ucciso il patrigno, morto soffocato dalle sue mutande. L’accusato, il 33enne Brad Davis, ha confermato di aver ucciso il patrigno dopo una smutandata definita «atomica».

Il 33enne Brad Davis (newsok.com)
Il 33enne Brad Davis (newsok.com)

SI TRATTA DI OMICIDIO – Il 58enne Denver Lee St.Clair è morto nella notte del 21 dicembre e l’autopsia ha confermato che la morte è sopravvenuta a causa di asfissia e di un forte trauma contusivo, con la polizia che ha registrato la morte dell’uomo come omicidio. Per smutandata s’intende una mossa diventata famosa ne I Simpson quando i bulletti prendevano da dietro le mutande del malcapitato di turno per tirarle con quanta forza avevano nelle braccia. Nel 2004 un’altra smutandata ha costretto un bambino di 10 anni ad un’operazione chirurgica per riattaccargli un testicolo allo scroto.