|

Tutti pazzi per la marijuana legale in Colorado

Un Capodanno che, almeno in Colorado, è arrivato e non è ancora finito: con il primo gennaio, infatti, lo stato di Denver ha legalizzato la marijuana anche a scopo ricreativo, depenalizzando di fatto il possesso di questa sostanza da parte di tutti i cittadini maggiorenni. Da DenverBreckenridge, migliaia di persone si sono messe diligentemente in coda per poter essere i primi ad acquistare «un po’ d’erba legale» e i clienti che escono da farmacie e cannabis club con un mano una busta piena di marijuana sembrano voler fare il verso agli amanti della tecnologia che escono dagli store dopo essersi accaparrati il nuovo iPhone.

marijuana-colorado
Foto: Theo Stroomer/Getty Images News

LE CODE FUORI DAI CANNABIS STORE – Sono 136 in tutto lo stato i punti vendita in possesso di regolare licenza per vendere cannabis al dettaglio: di questi soltanto poche decine sono già aperti al pubblico, ma hanno registrato subito un boom delle vendite che, secondo le previsioni degli analisti, potrebbe far entrare nelle casse dello stato  200 milioni di dollari. Mentre si attende il proprio turno in coda si ride e si scherza mentre, una volta entrati nello store iniziano le transazioni tra commessi indaffarati e clienti ansiosi di annusare e provare «l’erba» in tutta legalità.

Guarda le foto:

«IL PROIBIZIONISMO È FINITO» – I maggiorenni residenti in Colorado possono acquistare fino a un’oncia di marijuana, pari a poco meno di 30 grammi, mentre per chi risiede fuori dai confini dello stato possono comprare non più di un quarto di oncia (circa 7 grammi). «Il proibizionismo è finito» si legge sui manifesti esposti a Denver e nemmeno le ore di coda in mezzo alla neve riescono a scoraggiare i primi avventori, arrivati anche dagli stati confinanti pur essendo consapevoli di avere diritto a una quantità minore. «È bellissimo venire qui da un altro stato e poter prendere parte a tutto questo» – ha detto Reid Gannon, che ha guidato fin dal Montana, con la sua benda nera da pirata sull’occhio. (nel video a 1:01)

«È IL PRIMO ACQUISTO LEGALE DELLA MIA VITA» – Ma Reid non è l’unico: insieme a lui c’è anche Adam Hartle, che pur di essere il primo della fila si è addirittura piazzato fuori dallo store con una tenda. «Per la prima volta in 75 anni la marijuana è legale in America» – dice, mentre dietro di lui la coda si allunga minuto dopo minuto. Anche Danny Conners è venuto da oltre i confini del Colorado: «È il primo acquisto legale della mia vita», dice soddisfatto ai giornalisti.

(Photocredit: Getty Images e LaPresse, copertina: AP/LaPresse)