|

Giuseppe Tomasello: il cantante neomelodico arrestato per rapina

È Giuseppe Tomasello, cantante neomelodico di 22 anni, il giovane arrestato dai carabinieri per il tentativo di rapina ai danni di un distributore di benzina in via Prenestina, a Roma. Tomasello era già stato arrestato a gennaio del 2013 per droga. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della stazione Casilina, il giovane, armato di pistola, ha minacciato un dipendente del distributore che ha opposto resistenza. Nel corso di una colluttazione tra i due è partito un colpo che ha raggiunto un passante ferendolo a un piede.

 

giuseppe tomasello 1

 

L’ARRESTO DEL GENNAIO 2013 – Tomasello, nato a Roma e residente ad Ardea, ma cantante di testi in dialetto napoletano era già finito in manette dodici mesi fa (scarcerato a luglio) in seguito ad un blitz antidrogra compiuto a Tor Bella Monaca, quando fu sorpreso insieme ad un coetaneo mentre cedeva della cocaina ad un altro ragazzo in via San Biagio Platani. Come da prassi, Tomasello seguiva la perquisizione del suo appartamento alla Borghesiana, durante la quale il cantante aveva provato a regalare uno dei suoi cd agli agenti.

LA MINACCIA E IL COLPO DI PISTOLA – Il tentativo di rapina in via Prenestina, come riportato dal Messaggero, è avvenuto ieri alle 12 e 30 circa. La persona ferita, trasportata al policlinico Casilino, non sarebbe in gravi condizioni. Nel dettaglio, stando a quanto ricostruito dai carabinieri, Tomasello sarebbe arrivato al distributore di carburante con un’auto rubata, e avrebbe chiesto armato di pistola l’incasso a un dipendente, un cittadino del Bangladesh, che si sarebbe poi opposto. Un altro bengalese che transitava sarebbe infine intervenuto. A quel punto il rapinatore ha esploso un colpo che lo ha ferito ad un piede.

STAR DI YOUTUBE – Tomasello vanta un discreto seguito su YouTube. Alcune delle sue canzoni possono vantare decine di visualizzazioni sul portale di condivisione video.

 

(Fonte foto e video: YouTube)