|

Il sito che ti dice dove è già capodanno 2014

Come ogni anno, all’alba del 31 dicembre, scatta la staffetta delle città del pianeta che fuso orario fuso orario traghettano progressivamente il mondo nell’anno nuovo. Per seguire la maratona dei capodanni e – perché no? – brindare al 2014 per ben 39 volte in poco più di 24 ore, basta seguire uno dopo l’altro i vari countdown sul sito timeanddate.com che offre in tempo reale il conto alla rovescia verso il capodanno 2014 in tutto il mondo.

capodano 2014 fusi orari 3

CAPODANNO 2014, LA STAFFETTA IN TUTTO IL MONDO – I primi a festeggiare sono stati gli abitanti dell’Isola di Natale e di Samoa, in pieno Oceano Pacifico, catapultati nel 2014 quando in Italia erano scoccate le 11 di mattina e ancora si lavora per dare gli ultimi tocchi al cenone di questa sera. Segue poi la Nuova Zelanda che festeggia dodici ore esatte prima di noi e alcune regioni della Russia orientale. Alle 14 ora italiana è il turno di Sydney, che come sempre regala i suoi spettacolari fuochi d’artificio sullo sfondo dell’inconfondibile profilo dell’Opera House, mentre i presenti si godranno la fresca brezza delle notti estive. E continua la corsa: durante il pomeriggio italiano faranno il salto nel 2014 anche Giappone, Cina, Thailandia e gran parte dei paesi del sud-est asiatico. Poi, mentre gli italiani si metteranno finalmente a tavola per il cenone, toccherà a Pakistan, Afghanistan, gran parte della Russia e Iran. Con un’ora di anticipo rispetto all’Italia saluteranno il 2014 Grecia, Turchia, Egitto e il resto dei paesi che si affacciano sul Mediterraneo orientale. E quando a Roma finalmente scoccherà la mezzanotte, risuoneranno in contemporanea i rintocchi da Parigi, Madrid, Berlino, Amsterdam e del resto dell’Europa continentale. All’una, saranno Londra, Dublino e Lisbona a raccogliere il testimone, passandolo poi dall’altra parte dell’Atlantico.

Guarda le foto: 

CHI VEDRÀ PER ULTIMO IL 2014? – Nel cuore della notte europea festeggeranno Brasile e parte dell’America Latina, ma sarà soltanto all’alba che Times Square esploderà in una carambola di luci, traghettando New York nell’anno nuovo quando in Italia saranno le sei di domattina e dando il via al balletto dei capodanni nel resto degli Stati Uniti, Canada e America Latina. Gli ultimi a festeggiare? I poco più di quattromila abitanti dell’isola Tutuila, nelle Samoa Americane, che vedranno l’alba del 2014 12 ore dopo rispetto all’Italia.

140 MILIONI DI BRINDISI (ITALIANI) – E se ogni paese festeggia secondo la propria tradizione, quella più diffusa è senz’altro quella di far saltare il tappo di una bottiglia: è difficile calcolare il numero di brindisi che che si faranno da qui a domattina ma, se non altro, sappiamo che ci sarà un po’ di Italia potenzialmente in ogni angolo della Terra: secondo le stime di Coldiretti, infatti, saranno 140 milioni le bottiglie di spumante «Made in Italy» che verranno stappate per salutare il 2014. Un record storico, con Cina e Russia in cima alla classifica dei paesi che scelgono le bollicine italiane per brindare all’anno nuovo.

(Photocredit: Getty Images)