Poco sonno uccide il desiderio nell’uomo

Dormire meno di 5 ore a notte fa abbassare il testosterone, e rende non solo meno efficaci a letto ma...

Dormire meno di 5 ore a notte fa abbassare il testosterone, e rende non solo meno efficaci a letto ma anche nella vita

La mancanza di sonno ‘uccide desiderio sessuale di un uomo’, secondo uno studio scientifico che forse aprirà gli occhi alle donne sulle defaiances dei loro uomini sotto le lenzuola. Per molte di loro infatti la mancanza di interesse a letto può essere un problema. Ma i ricercatori sono venuti in loro soccorso: non sarebbe colpa della loro forma fisica o del loro aspetto, ma del sonno. Mancato.

SCIENZA - Uno studio ha infatti riscontrato che negli uomini con sonno disturbato vi sono livelli significativamente più bassi di testosterone, il che si traduce in una mancanza di desiderio sessuale. Gli esperti hanno inoltre evidenziato che bassi livelli di questo ormone possono portare a una serie di altre conseguenze negative per i giovani, tra cui la riduzione della libido e la della loro capacità riproduttiva, oltre che scarsa concentrazione e ovviamente stanchezza. Bassi livelli di testosterone possono inoltre portare a problemi metabolici che, assieme ad altri fattori di rischio, aumenterebbero la probabilità dell’insorgere di malattie cardiache, ictus e diabete di tipo 2. I risultati di questo studio hanno quindi aggiunto peso ad una realtà la cui evidenza è in crescita: la mancanza di sonno ha effetti duraturi e non benefici sui livelli ormonali.

STUDIO - Come si è svolto lo studio? Gli scienziati dell’Università di Chicago hanno scoperto che gli uomini con meno di cinque ore di sonno a notte per una settimana sono più soggetti a un livello basso di testosterone di chi, invece, dorme di più. Il loro studio, pubblicato nel numero di questo mese del periodico della American Medical Association (JAMA), ha inoltre riscontrato che i livelli di ormone si ridurrebbero a livelli simili a uomini più vecchi di 15 anni. “Bassi livelli di testosterone sono associati a ridotto benessere e vigore, e ciò può verificarsi anche in conseguenza della perdita di sonno”, ha detto il prof Eve Van Cauter, che ha condotto lo studio. “Man mano che avanzavamo con la ricerca, ci siamo resi conto che la bassa durata del sonno e la sua qualità erano veri e propri fattori endocrini per il livello di testosterone”. Una ricerca che il Prof Van Cauter ha condotto per più di 10 anni.

THE EXPERIMENT - Lo studio ha sottoposto 10 giovani uomini, con un’età media di 24 anni, magri e in buona salute, a una serie di “test rigorosi”. si trattava di screening per malattie endocrine o psichiatriche e per problemi di sonno. Gli uomini hanno poi trascorso tre notti in un letto del laboratorio dormendo 10 ore. Per le successive otto notti hanno dormito invece meno di 5 ore. I ricercatori hanno prelevato campioni di sangue ogni 15 e 30 minuti per 24 ore durante l’ultimo giorno della fase di sonno di 10 ore e l’ultimo giorno della fase di sonno di cinque ore, e hanno inoltre chiesto alle “cavie” di tenere un registro di come si erano sentiti per tutta la settimana. Lo studio ha quindi dimostrato che i livelli di testosterone erano significativamente ribassati dopo solo una settimana di privazione del sonno, e che gli uomini con i livelli più bassi di testosterone lamentavano una diminuzione nel loro senso di benessere, oltre che un ovvio pessimo umore.