|

I cani e i gatti avvelenati dal pranzo di Natale

L’allarme-avvelenamento per cani e gatti lo lancia una charity britannica dedicata alla protezione degli animali, che invita a fare attenzione agli avanzi natalizi.

pranzo di natale 2

FESTA ANCHE PER I QUATTROZAMPE – Secondo un sondaggio realizzato per conto di RSPCA, circa il 25% dei britannici pensa di coinvolgere i propri amici a quattro zampe nel consumo dei banchetti festivi, senza sapere delle insidie che si nascondono nel pranzo di Natale. L’anno scorso i veterinari dell’associazione hanno soccorso una dozzina di animali avvelenati.

NON DATEGLI DI TUTTO – L’uva ad esempio può provocare il cedimento del rene,mentre la cioccolata, che contiene teobromina può indurre il coma o l’infarto. Il consiglio è quindi di andare sul sicuro e passare agli animali di casa solo gli avanzi di cibi abituali e sicuri per evitare di funestare la festa con la corsa all’emergenza veterinaria.