|

L’uomo che si dà fuoco a Piazza San Pietro

Un uomo di 51 anni, italiano, si è  dato fuoco in piazza San Pietro. Si trova ora ricoverato all’ospedale Santo Spirito. Lo si apprende dalla polizia. Non si conoscono le motivazioni del gesto.

L’UOMO CHE SI DA’ FUOCO A PIAZZA SAN PIETRO – L’episodio si è  verificato alle 8.50. Dalle telecamere delle forze dell’ordine si vede un uomo che in piazza San Pietro, dal lato di piazza Pio XII – probabilmente con i vestiti già bagnati di liquido infiammabile e utilizzando un accendino – prende fuoco. E’ subito intervenuta un’ambulanza, chiamata dall’Ispettorato Vaticano, che ha portato l’uomo al vicino ospedale Santo Spirito, per poi trasferirlo al Sant’Eugenio.

I DUE MEDICI MEDICATI – Il primo a soccorrere l’uomo e’ stato un sacerdote gesuita che si recava al lavoro in Curia ed e’ intervenuto gettandogli sopra il suo mantello e poi la giacca. Nel frattempo arrivava anche una pattuglia dell’Ispettorato Ps presso il Vaticano. I due agenti, con una coperta e con l’estintore in dotazione in auto, sono riusciti a spegnere il fuoco. L’uomo versa in gravi condizioni: gli sono state riscontrate ustioni gravi nella parte superiore del corpo. SAnche i due agenti che lo hanno soccorso sono stati medicati per problemi respiratori e per ustioni riportate alle mani. Non si conoscono ancora i motivi del gesto. Accanto all’uomo è stato trovato un foglio con il numero di telefono della figlia. L’uomo è sposato. Il caso e’ affidato alla giustizia italiana. (ANSA)