|

Rosemary Jacobs: la donna con la pelle blu

Una donna la cui pelle è diventata blu dopo aver utilizzato delle gocce per il naso sta mettendo in guardia le persone sui pericoli relativi al’utilizzo di farmaci contenenti metalli. La 71 enne Rosemary Jacobs da ormai 60 anni vive la sua condizione di malata di argiria. La pelle dell’insegnante in pensione ha iniziato a diventare di un colore blu grigiastro quando ha cominciato a prendere occe nasali contenenti argento colloidale all’età di 11 anni. Quattro anni più tardi, una biopsia della pelle ha rivelato particelle d’argento legate in profondità: fu allora che alla Jacobs fu diagnosticata l’argiria. La notizia è stata riportata dall’Huffington Post.

foto: hotspot media
Foto: Hotspot Media

L’ARGIRIA – «Quando avevo 11 anni mia madre ha detto ad un medico che soffrivo sempre di raffreddore. Lo specialista disse che poteva e essere un’allergia e mi prescrisse le gocce per il naso che contenevano argento, dicendo di prenderle quando ne sentivo il bisogno», ha detto Rosemary, che utilizzava le gocce ogni volta che aveva il naso chiuso, fino a quando non le fu diagnosticata, l’arigiria. Nel 1950 però non era possibile nessun tipo di trattamento per quella condizione della pelle. Rosemary, che non ha mai avuto una relazione sentimentale a lungo termine ha detto di essere stata ostracizzata dagli estranei che credevano avesse qualche malattia contagiosa: «Quando i medici hanno detto che il colore della mia pelle sarebbe stato permanente è stato devastante, alcuni dicono che somiglio a uno zombie di Walking Dead», ha detto la Jacobs.

LA MISSIONE – La donna è stata anche rifiutata durante alcuni colloqui di lavoro per il suo aspetto, mentre su un aereo una hostess provò  a somministrarle dell’ossigeno pensando che non circolasse sangue nel suo viso. A 36 anni Rosemary si è sottoposta ad una dermoabrasione: lo strato superiore della pelle le è stato rimosso. Il viso è guarito, ma per il resto è rimasta con un colorito roseo e macchie blu e grigiastre. Dopo anni di abusi e discriminazione Rosemary è determinata a mettere le persone al corrente dei rischi che si corrono usando farmaci contenenti argento. Sostiene inoltre che ora vi sono una grande quantità do cibi ed integratori nel cui interno vi sarebbe CSP (Colloidal Silver Protein) e crede che sulle etichette di questi prodotti dovrebbe esservi scritto che si corre il rischio di ammalarsi di argiria. «L’argento è presente in molti prodotti presenti su internet e prenderne troppo può rovinare la vostra vita. La mia pelle ha cambiato colore lentamente, per questo non mi sono accorta che stavo diventando blu, così come non se ne sono accorti la mia famiglia e i miei amici». Nel mondo vi sono poche decine di casi di argiria: Paul Karason per esempio era conosciuto come “Grande Puffo” ed è morto d’infarto il settembre di quest’anno.