|

Lucignolo ti mostra i provini per diventare pornostar

Nella puntata di Lucignolo andata in onda ieri sera Marco Berry ha detto di aver sentito telefonicamente Franco Trentalance il quale sostiene di ricevere spesso richieste da parte di numerose ragazze che lo contattano per fare dei provini che le aiutino ad entrare nel mondo del cinema a luci rosse. L’inviato della trasmissione quindi decide di andare ad assistere ad un suo casting.

lucignolo pornostar sesso 2

IL CASTING – Tra le ragazze incontrate, Gilian ha detto di aver cominciato con la Lap Dance per bisogno: Luisa è una studentessa universitaria. Lamia non ha mai fatto niente nel mondo del porno e Trasvira dice di avere 23 anni e la testa sulle spalle. Marta invece faceva la parrucchiera e le piace il sesso. Luisa dice di aver un buon rapporto con il sesso e di aver avuto molti partner. Lamia dice di non essere disposta a fare sesso anale, con donne o più uomini, nè si vuole spogliare durante il provino e quindi decide che forse il mondo del cinema a luci rosse non fa per lei e se ne va. Trantalance spiega a Marta come sia diverso fare sesso su un set. Per l’attore  Luisa e Gillian hanno la stoffa per diventare porno attrici.

LE FRONTALIERE DEL SESSO – Vi sono però anche delle italiane che sono emigrate all’estero per prostituirsi: una ragazza è andata in Svizzera per fare la massaggiatrice, ma alla fine il servizio si conclude spesso con un rapporto sessuale. Molte sono delle vere e proprie frontaliere del sesso. Una di queste ragazze dice di aver preso questa decisione dopo che il suo datore di lavoro le ha detto che avrebbe potuto pagarla massimo 400 euro al mese, la ragazza ha quindi decisodi darsi ai massaggi sessuali, con i quali può arrivare a 9.000 euro al mese. Ha raccontato di aver pulito i bagni, fatto l’elemosina «ho fatto di tutto per non fare questo». Aggiunge anche di aver tentato il suicidio. Andrea gestisce un sito svizzero di incontri e sostiene che molte delle ragazze affittano degli appartamenti o chiedono l’appoggio di alcuni bordelli. Paolo ha un locale e dice che molte ragazze da tutta italia gli chiedono come funziona il suo locale per quanto riguarda il sesso: alcune sono studentesse che vengono per mettere via un po’ di soldi per l’università. Una ragazza che lavora nel night dell’uomo sostiene di aver cominciato con l’attività perchè ha un bimbo di 5 anni e in Italia non c’è lavoro. Ha lavorato pe3  anni come barista, ma gli ultimi 6 mesi non le sono stati retribuiti.

MADRE E LAP DANCER – Enrico Ruggeri intervista Francesca, una donna che decide di andare a fare la lap dance per mantenere il figlio. La donna dice di essersi affacciata su questo mondo da poco e di essere l’unica italiana.Racconta che le piace ballare e stare in mezzo alla gente. A suo figlio spiegherà tranquillamente che per vivere ha fatto la lap dance.