|

Luciana Littizzetto e la freschezza della patata della moglie del gestore Conad

Luciana Littizzetto a Che tempo che fa prima di iniziare il suo numero parla della Sardegna: «Smettiamola di parlare di evento eccezionale. Quella è una cosa che non succede mai. Quello che è successo, che caschino delle valanghe d’acqua è una cosa che è successa tante volte. E succede questa cosa qua anche perché quelle merde a Kyoto non decidono mai niente di buono. L’Italia è bellissima ma delicata. E in Italia quando piove più del solito i fiumi vengono fuori. E si dicono sempre le stesse cose da 30 anni. E lo Stato italiano spende per la difesa del territorio una cifra ridicola, 30 milioni di euro. Evacuano Manhattan e non riusciamo a evacuare un paesino come Oliena».

luciana littizzetto che tempo che fa 1

LUCIANA LITTIZZETTO E CRISTIAN D’ALESSANDRO – Dopo l’appello delle settimane scorse Luciana Littizzetto gioisce per la liberazione di Cristian D’Alessandro, l’attivista di Greenpeace imprigionato in Russia, e poi lo prende simpaticamente in giro per la sua irruenza. E visto che gli appelli funzionano dice di volerne fare un altro, per salvare un uccello: «È un uccell di bosco. Bisogna salvare questo uccello in via di estinzione, appartiene alla famiglia dei passeri, ma non è come il passero solitario, è bastardissimo, che si fa il kebab di insetti. Si chiama in italiano “averla piccola”. Sai cosa significa per una passera chiamarsi averla piccola?» E via con la cascata di battute.

luciana littizzetto che tempo che fa 3

LUCIANA LITTIZZETTO E MOGOL – La storia dell’inno lombardo diventa il prossimo capitolo del monologo della Litti. L’epopea di Mogol e Maroni che discutono sulla canzone che non piace al governatore della Lombardia che la voleva “più rock”. «Ma come si fa a a fare rima con cassoeula?» grida sconsolata. E passa di colpo ad altro: «Ve lo ricordate Alessio Vinci? Quello che conduceva Matrix e sembra un po’ Ken? È andato a dirigere la tv in Albania ed ecco cosa si è inventato». Parte un filmato che dimostrerebbe come Vinci copi la tv italiana.

luciana littizzetto che tempo che fa 2

LUCIANA LITTIZZETTO E LA PUBBLICITÀ- L’assurdo spot del Moment formato famiglia finisce sotto le grinfie della Litti che percula alla grande e a ragione il tono enfatico ed entusiastico che hanno le attrici della pubblicità felicissime di comprarsi l’analgesico. Compreso l’avvertimento finale sulla pericolosità eventuale del farmaco. «Hey cara sai cosa mi è successo? Mi sono venute le emorroidi! Finalmente mi posso comprare una confesione gigante di preparazione H!» continua la Litti immaginando l’esasperazione del fenomeno. Per non parlare della coppia della Conad, che viene presa in giro in un modo molto simile a quello raccontato nell’esilarante articolo di Lercio. Coincidenze?