|

«Fai sesso con noi o facciamo vedere il tuo video porno a tutti»

Due ragazzi sono finiti a processo davanti al tribunale di Cremona per violenza sessuale e minacce perche’ avrebbero costretto una minorenne ad avere rapporti sessuali con loro sotto la minaccia di divulgare un filmato.

violenza-sessuale-roulotte-3-420x273

LA MINACCIA –  Uno dei due, un indiano di 26 anni, e’ stato condannato oggi a undici mesi, gia’ scontati, grazie al ricorso al rito abbreviato. E’ piu’ grave la posizione dell’altro ragazzo coinvolto nella vicenda, un ventiduenne pure originario dell’India per il quale il processo continua. I fatti risalgono all’anno scorso ed erano stati scoperti in novembre quando una studentessa di 17 anni si e’ rivolta ai carabinieri di Soncino (Cremona) raccontando di essere stata costretta ad avere rapporti sessuali con la minaccia di divulgare un video che era stato girato a sua insaputa mentre si era appartata col ventiseienne.

IL VIDEO – Mentre i due erano in atteggiamenti intimi l’altro ragazzo ha utilizzato il suo smartphone per girare delle immagini che sono state utilizzate per il ricatto. La ragazza che ha denunciato l’accaduto non era stata l’unica a cadere nella trappola dei due. Altre due studentesse avevano dovuto fare i conti con i due indiani, uno residente a Soncino e l’altro a Casaletto di Sopra (Cremona). Durante il processo le posizioni dei due si sono dimostrate differenti e il legale del piu’ vecchio e’ riuscito a ottenere il rito abbreviato per il suo assistito, dimostrando anche che i cellulari utilizzati non erano di sua proprieta’ e che non avrebbe avuto rapporti con la ragazza. I due accusati erano stati arrestati nel novembre del 2012 mentre tentavano di costringere la loro vittima a nuovi approcci, sotto la minaccia di divulgare il video del loro primo ed unico incontro.