|

La nuova vita di Rosalinda Celentano con la compagna

«Mi sono voltata, l’ho sezionata con lo sguardo mentre si allontanava: la schiena, il passo, il collo. Mi era sconosciuta e familiare insieme. Sentivo il desiderio di avvicinarla, di avvicinarmi, ma anche la paura, perché non mi era mai successo. Sono una ragazza, è una ragazza, che mi prende?»

Così Simona Borioni, racconta il primo incontro con la sua compagna, Rosalinda Celentano, figlia minore di Adriano Celentano e Claudia Mori. Le due donne, compagne di vita, si sono raccontante in un’intervista a Vanity Fair, due anni dopo quelle foto pubblicate dal settimanale Chi che le immortalava in auto, intente a baciarsi.

Rosalinda Celentano
Rosalinda Celentano e Simona Borioni (Foto: LaPresse)

LA STORIA DI ROSALINDA E SIMONA – La loro storia d’amore dura da oltre tre anni, ma è diventata di dominio pubblico dopo quelle foto dei «baci rubati» che erano stati etichettati come «una trasgressione». Oggi però, hanno deciso di uscire allo scoperto, con semplicità, «perché anche solo un ragazzino gay decida di non uccidersi».

Guarda le foto: 

«VORREMMO SPOSARCI IN ITALIA, AL MARE» – L’intervista, pubblicata sul numero di Vanity Fair in edicola da mercoledì, ripercorre il primo incontro tra Rosalinda e Simona, ma anche le difficoltà a rivelare la propria omosessualità alle rispettive famiglie:

Sto uscendo dal ristorante, la vedo entrare, i nostri occhi si toccano, è accompagnata dal suo fidanzato di allora (Franco Oppini, ndr) e di colpo, senza preavviso, partono i tamburi in petto. Mi chiedo: ma che cos’è?».

Rosalinda, che in passato ha avuto problemi di alcolismo, oggi guarda con speranza al proprio futuro. Il sogno è quello di convolare a nozze con Simona:

«Vorremmo farlo in Italia. Una festa con gli amici, a piedi nudi, al mare. Spediremo il primo invito a Papa Francesco».

(Photocredit: Getty Images e LaPresse)