|

La donna che si fa crescere baffi e barba

Il Guardian ci racconta l’iniziativa di una ragazza, Sarah O’Neill, inglese di Hull, che ha deciso di partecipare a Movember, il mese di sensibilizzazione del cancro alla prostata in cui le persone interessate si fanno crescere i baffi. Si, una ragazza che si fa crescere i baffi e la barba.

ragazza-baffi-movember (2)

IL DISTURBO – La 29enne originaria di Belfast ha spiegato di aver iniziato nella sua campagna di coltivazione pilifera confidando che anche le ragazze possano sentire la necessità di mobilitarsi per il tumore alla prostata. La giovane è facilitata, per usare questo termine, dal fatto di soffrire di un’eccessiva peluria sul viso, causata dalla sindrome dell’ovaio policistico, diagnosticatale all’età di 22 anni. «Lavoravo in un negozio di telefonia ed ogni volta che rifiutavo un contratto ad un cliente questi si perdeva in commenti circa il mio aspetto fisico. È stato molto frustrante». La donna lo scorso mese ha partecipato ad un’altra campagna, questa volta promossa dalla Macmillan Cancer Support, nella quale non ha bevuto alcolici.

 

LEGGI ANCHE: «Gli steroidi mi hanno fatta diventare un uomo»

 

LA DECISIONE – Ora invece, seguendo l’esempio del cugino, ha iniziato a partecipare a Movember radendosi per la prima volta ed immortalando il gesto in un video: «Non l’avevo mai fatto prima. In genere uso una crema particolare ma non avevo mai adoperato la schiuma. Ma visto che volevo incoraggiare la ricrescita, ho voluto usare la schiuma, ed ammetto che è molto interessante». L’unica a non apprezzare è forse la fidanzata, Tina, che da un lato si definisce orgogliosa di quanto sta facendo Sarah ma ancora non ha deciso di mantenere i suoi baffi, ma dall’altro sente di essere accoltellata al viso ogni volta che la fidanzata la bacia. E chissà se Sarah manterrà i baffi anche dopo novembre.