Bob Dylan, matrimoni gay, pastori donne: benvenuti alla Spiritus Christi

La Comunità americana che non piace alla Chiesa romana, ma alla gente sì, tanto da continuare a prosperare Cori al...

La Comunità americana che non piace alla Chiesa romana, ma alla gente sì, tanto da continuare a prosperare

Cori al ritmo di Bob Dylan, pastori donne, matrimoni gay, ostie anche ai non cattolici. No, non è una Chiesa vista solo in qualche film irriverente di Hollywood, ma una realtà americana che ovviamente non piace alla Chiesa cattolica romana. Parliamo della Spiritus Christi, colpita da più scomuniche del Vaticano, eppure continua a coltivare adepti.

LA DIOCESI DI ROCHESTER – Ultima trovata della comunità Spiritus Christi è l’aver proposto il classico coro pastorale Amazing Grace al ritmo di House of the Rising Sun, una canzone di Bob Dylan che parla di un bordello. Per i suoi atteggiamenti fuori dal comune, la comunità è stata sovente oggetto di punizioni e disconoscimenti da parte del Vaticano. Il reverendo James Callan, 63 anni, ora vice-parroco della parrocchia, è stato licenziato dalla diocesi di Rochester e scomunicato. Tale diocesi desta scalpore perché ha un pastore donna (dal ’98), benedice le unioni gay (dal ’93) e serve la comunione a chiunque, indipendentemente dalla loro fede. Tre violazioni della dottrina cattolica. Ma Callan sostiene che la sua Chiesa è “cattolica”, definendola la più grande chiesa entro i limiti della città di Rochester, con 1.500 soci, 33 dipendenti e un bilancio operativo annuale di 1,7 milioni di dollari. Callan e dei suoi seguaci hanno affittato lo spazio in una chiesa protestante 12 anni fa, dopo essere stati “cacciati” dalla loro precedente Chiesa. Prima di essere cacciato aveva circa 3.000 parrocchiani, otto ministeri di servizi sociali, 70 dipendenti e 2,5 milioni di dollari di bilancio annuale.

LE ALTRE TESTIMONIANZE – Collaborano con Callan suor Margie Henninger, 70 anni, estromessa dalle Suore di San Giuseppe di Rochester per seguire i “ribelli”; poi c’è la parrocchiana Margaret Wittman, 82 anni, che dice: “Dio non scomunica. La scomunica è solo della Chiesa. Il Papa scomunica. Ma Dio disegna un cerchio più grande e ci tiene dentro”; Maria Ramerman (55 anni) è invece la moglie di Callan, la quale ha seguito il marito in questa avventura “dissacrante”. Con il marito ha 3 figli ed ora è anch’ella parroco della Chiesa. La comunità Spiritus Christi sta anche investendo in immobili destinati ai meno abbienti, acquistando 39 case da fittare a basso costo. Storia simile alla loro è quella di Robert Marrone, pure cacciato dalla Comunità di San Pietro di Cleveland e che dallo scorso agosto si riunisce col suo “gregge” in una locazione commerciale. A guardare la loro età, si nota come non si tratti di alcuni giovani sacerdoti anticonformisti stanchi della solita vecchia Chiesa; ma di adulti o anziani lungimiranti che la pensano in modo molto più moderno dei loro coetanei in Vaticano.