|

Jack Nicholson e il sesso sul camper della vergogna con Meryl Streep

Vanity Fair ci parla di Jack Nicholson, e di una sua biografia scritta dal giornalista del New York Times  Mark Elliot che ha ripercorso la storia dell’attore passando dalla sua dipendenza dalle droghe, dalla sua inattività dopo il film Ironweed, girato con Meryl Streep, svelando il rapporto tra i due attori.

Meryl Streep jack nicholson

UN RAPPORTO SOLIDO – Nella biografia si analizza il rapporto tra i due attori e si spiega come il set del film Heartburn – Affari di cuore abbia incrinato all’apparenza in maniera irreparabile quella che sembrava una solida amicizia. Addirittura la Streep dichiarò sicura dopo il film che non avrebbe mai più lavorato con lui. Eppure l’incontro sul set di Ironweed fece scattare qualcosa e s’iniziò a parlare addirittura d’amore. Qualsiasi cosa sia successa in quel set non si saprà probabilmente mai, ma appare evidente che da quel momento i due si sono parecchio avvicinati, tanto che lo scorso anno nel corso della trasmissione  Watch What Happens Live, dichiarò che tra Jack Nicholson, Robert Redford e Dustin Hoffman, avrebbe fatto sesso con il primo.

IL SESSO SUL CAMPER – A riprova delle dichiarazioni sulla storia fra i due, l’autore del libro riporta le testimonianze di chi, suo malgrado, è stato testimone dei fattacci. In particolare, si narra di sedute misteriose nel camper di Nicholson, che quando accoglieva i due, pareva in bilico su quattro Slinkys sotto stress. E a fine “prove”, entrambi uscivano dal camper esausti. Coincidenze? (Photocredit Lapresse)