|

«Chi ha lasciato aperta la porta della bomba atomica?»

Quattro ufficiali dell’Aeronautica militare degli Stati Uniti (Usaf) sono stati puniti per aver, in due diversi episodi, lasciato aperta la porta che conduce alla zona di lancio della bomba atomica, che avevano il compito di sorvegliare. Lo hanno reso noto ieri sera i loro responsabili.

LA PORTA DELLA BOMBA – I centri di controllo delle armi nucleari statunitensi sono permanentemente presidiati da due ufficiali che sorvegliano la bomba, a cui è severamente proibito aprire (e ancor più lasciare aperta) la porta che conduce alla loro postazione quando uno di loro è assente o dorme. Ma nel mese di aprile alla base di Minot, nel Nord Dakota, mentre uno dei due ufficiali dormiva il suo compagno ha lasciato entrare il cuoco che era venuto a portare loro i pasti, ha spiegato il tenente colonnello John Sheets, portavoce dell’Air Force Global Strike Command (Afgsc), che dirige le missioni nucleari dell’Aeronautica militare Usa.

UN DISASTRO – Un mese dopo alla base di Malmstrom, nel Montana, dove si trova un terzo dei missili balistici intercontinentali (icbm) americani, un altro ufficiale ha lasciato socchiusa la porta del suo posto di controllo per lasciar entrare una squadra di manutenzione mentre il suo compagno dormiva. Gli ufficiali responsabili degli errori hanno perso due mesi di paga, mentre i loro colleghi hanno ricevuto una lettera di rimprovero. Si tratta delle ennesime sconfitte per le forze strategiche degli Stati Uniti: nel mese di agosto un’ispezione dell’Aeronautica aveva giudicato “insoddisfacente” l’unità incaricata del controllo sugli icbm di Malmstrom, mentre a maggio a 17 ufficiali dalla base di Minot era stata ritirata la certificazione dopo una brutta valutazione sulla loro capacit… di condurre operazioni di lancio. (ANSA).