|

La bufala del «serpente di mare» che predice i terremoti

Di questi rari pesci dal corpo allungato, che possono arrivare fino agli undici metri di lunghezza, si dice che possano predire addirittura un terremoto. Si tratta di un antico mito della tradizione giapponese, che vederebbe i regalecidi come i «messaggeri del palazzo del Dio del mare» e che si mostrerebbero agli uomini soltanto per annunciare un evento sismico.

Foto: AP Photo/Catalina Island Marine Institute
Foto: AP Photo/Catalina Island Marine Institute

SERPENTI DI MARE O MESSAGGERI DIVINI? – Ora che due di questi «serpenti di mare» sono stati trovati spiaggiati in due punti diversi della California, c’è chi non nasconde un certo timore: lo stato sta per essere colpito da un devastante sisma? Il secondo ritrovamento, spiega la BBC, è avvenuto ieri su una spiaggia di Oceanside, nella contea di San Diego: qualche giorno fa a trovare un altro di questi esemplari, lungo cinque metri e mezzo, erano stati gli abitanti dell’isola di Santa Catalina che sorge a 30 chilometri dalle coste di Los Angeles.

Guarda le foto: 

SOLO UNA LEGGENDA – Di questa specie marina non si conosce molto: la maggior parte degli avvistamenti riguardano esemplari spiaggiati, ma di loro si sa che vivono in acque molto profonde e inaccessibili all’uomo. Da qui forse la nascita della leggenda giapponese, che attribuirebbe a questi pesci la capacità di annunciare un terremoto. Ma, come aveva spiegato all’indomani del terremoto in Cile del 2010 Hiroshi Tajihi del Kobe Earthquake Center, non si tratterebbe altro che di «vecchie superstizioni che non hanno nessuna rilevanza scientifica».

(Photocredit: Getty Images e LaPresse)