“La coppia aperta è il futuro del sesso”

Uno dei padri della rivoluzione dei costumi degli anni sessanta spiega l’evoluzione del desiderio nelle relazioni stabili Il sessuologo Volkmar...

Uno dei padri della rivoluzione dei costumi degli anni sessanta spiega l’evoluzione del desiderio nelle relazioni stabili
Il sessuologo Volkmar Sigusch è stato uno dei principali pensatori della rivoluzione sessuale degli anni ’60. Il terapeuta ha diretto per 33 anni l’istituto di sessuologia di Francoforte, ed ora spiega a Der Spiegel i benefici delle coppie aperte, la funzione dei film a luci rosse gratuiti su internet, il futuro della sessualità e di come l’arte erotica occidentale distrugga il desiderio, a differenza di quanto capiti nelle altre culture.

COPPIA APERTA FA BENE – Secondo il dottor Sigusch le nostre origini culturali e sociali spiegano come mai il modello monofamiliare sia ancora così dominante, nonostante la rivoluzione dei costumi sessuali iniziata qualche decennio fa. La donna si è liberata e i gay hanno ottenuto il rispetto prima negato, ma la struttura tradizionale del legame amoroso non è stata modificata. Secondo il sessuologo tedesco però il desiderio scompare in un lasso temporale compreso tra i quattro e i sette anni. Molti studi scientifici l’affermano, e le coppie aperte potrebbero essere una soluzione alla mancanza di brio sessuale nella coppia. “In media l’avventura extra matrimoniale accade dopo 13 anni, un modo per reagire ai sentimenti che si spengono. Non sempre però viene tollerata, e ciò rappresenta un problema da affrontare. La cultura occidentale non ha approntato ancora una forma alternativa per reagire al mancato desiderio, che solitamente compare in ogni legame duraturo. Il 95% dei contatti sessuali avviene però in relazioni di lunga durata, un numero impressionante che mostra come il sesso episodico sia ancora un concetto da sviluppare ed approfondire, e come attualmente non sia ancora sfruttato per le conseguenze che genera all’interno delle coppie stabili.

IGNORANTI SUL SESSO – Il sessuologo tedesco evidenzia come nonostante 40 anni di pubblicistica sessuale diffusa all’interno del mondo occidentale ci sia ancora grande ignoranza sul tema. “Ne parliamo tanto, ma ne distruggiamo il mistero, gli aspetti che lo rendono magico. Questa è una forte differenza con le culture asiatiche, per esempio. Noi occidentali abbiamo più una visione  del sesso da conigli.  Le nostre fantasie devono essere anche sporche, ma devono rimanere legate alla nostra sfera più intima. Basti pensare anche alla pornografia, che combina un’iconografia terrificante a stimoli erotici a volte assenti.  I siti porno gratuiti possono cambiare la sessualità e il modo in cui è percepita solo superficialmente, essenzialmente serve ai perversi, che prima erano isolati, ed ora sanno che in altri parti del mondo, nello stesso momento, c’è qualcuno come loro.

FUTURO TRA PIU’ LEGAMI ED ASESSUALITA’ - Nei prossimi anni si affermerà una tendenza che sta crescendo in questo periodo, che il sessuologo tedesco definisce “poliamore”. La possibilità di amare più persone nello stesso tempo, una nuova sfida. Il dottor Sigusch fa l’esempio di una coppia che si allarga ad un’altra partner, per poi comprendere anche un secondo uomo. Questa potrebbe essere una risposta ai problemi legati al desiderio e alla sua mancata soddisfazione, mentre il sessuologo si dichiara affascinato dalla forte ascesa dell’asessualità. “Sempre più persone rinunciano al sesso, e questo è possibile perchè il sesso non può essere il sostituto della felicità o di altri sentimenti. Prima queste persone non c’erano, ma la loro presenza mostra che anche questo è un aspetto della vita relazionale che dovremo approfondire nei prossimi decenni. Sul sesso ha ragione Woody Allen, può essere tutto, qualsiasi cosa che ci piace.