|

Erich Priebke e la storia dell’eccidio delle Fosse Ardeatine

Nella memoria degli italiani, il nome di Erich Priebke, morto oggi a Roma all’età di 100 anni, è indissolubilmente legato al ricordo dell’eccidio delle Fosse Ardeatine, la terribile rappresaglia dell’esercito tedesco per l’attentato partigiano subito in via Rasella. Per ognuno dei 33 soldati tedeschi morti furono fucilati dieci italiani, rastrellati in poche ore e senza che l’azione venisse resa pubblica. Sono 335 le vittime della strage, rimaste nelle cave di Via Ardeatina dove oggi sorge un mausoleo in ricordo delle atrocità della guerra.