E Silvio chiamò Emma “bella tusa”

Nel basso Piemonte vuol dire “Bella figliola”. E lei replica piccata “Ecco la nostra, la mia presidentessa di Confindustria. E’...

Nel basso Piemonte vuol dire “Bella figliola”. E lei replica piccata

“Ecco la nostra, la mia presidentessa di Confindustria. E’ quella che noi a Milano chiamamo bella tusa…”. Così il premier Silvio Berlusconi, intervenendo agli Stati generali, ha salutato Emma Marcegaglia, leader di Confindustria. A stretto giro di posta è arrivata la replica della Marcegaglia: – “Mi permetto una rima: ‘bella tusa’ va bene purche’ non sia una scusa per non fare quello che noi chiediamo sulle riforme economiche che sono importanti”. Cosi’ la presidente di Confindustri ha replicato ai cronisti che chiedevano un commento a quanto affermato dal presidente del Consiglio che ha accolto l’arrivo della numero uno degli industriali agli Stati Senerali della citta’ di Roma definendola una ‘bella tusa’.