|

Le foto satellitari della nuova isola dopo il terremoto in Pakistan

La nuova isola formatasi al largo della costa di Gwadar, spuntata dal mare dopo il violento terremoto in Pakistan della scorsa settimana, continua a essere oggetto di studio per i geologi di tutto il mondo.

Foto: NASA
Foto: NASA

L’ISOLA VISTA DALLO SPAZIO – Il satellite Earth Observing-1 della NASA ha fotografato dall’alto la nuova formazione che, come già detto qualche giorno fa dai geologi, è composta prevalentemente di fango e rocce spinti verso la superficie marina dai gas «sfuggiti» alle viscere della terra durante il sisma.

Guarda le foto: 

POZZE DI GAS – Come si può chiaramente notare dalle foto satellitari, riportate dall’Independent, si tratta di un isolotto circolare di 75-90 metri di diametro, che spunta dal mare per una ventina di metri in tutto. Numerose persone si sono recate sulla nuova «isola» per osservare da vicino le piccole «pozze di gas» che non sarebbero altro che i residui di quelle stesse sacche di gas che, spingendo il fango ad altissima pressione, lo hanno spinto oltre la superficie.

ISOLA DESTINATA A SPARIRE – Secondo quanto già dichiarato dai geologi, la nuova «isola» non è destinata a durare a lungo: essendo fatta di fango, dovrebbe essere spazzata via dal mare stesso entro un paio di mesi.