|

La bufala su Madre Teresa di Calcutta

Ultimamente sta girando una catena di Sant’Antonio contenente una novena di Madre Teresa di Calcutta che sarebbe stata creata dalla religiosa stessa nel 1952. Ovviamente chi non manderà la preghiera ad altre 20 persone entro 48 ore verrà perseguitato dalle sfighe più terribili, come da tradizione. La notizia è stata riportata da HoaxSlayer.

madre teresa di calcutta catena san antonio bufala 1

LA BUFALA – Ovviamente si trata di una bufala. La catena di Sant’Antonio non è stata avviata da Madre Teresa di Calcutta. Nella mail è contenuta un’immagine di Gesù con un devoto inginocchiato e sotto vi è la novena incriminata. Chi manderà la preghiera a 20 persone entro 48 ore verrà ricompensato con grandi fortune, mentre chi non lo fa andrà incontro a terribili conseguenze. La mail riporta che il figlio del presidente dell’Argentina morì pochi giorni dopo che il padre interruppe la catena di messaggi, mentre un uomo che avrebbe inviato la novena a 20 amici avrebbe vinto la lotteria poco dopo. Ovviamente si tratta di sciocchezze. Anche il Calcutta Center sul suo sito ci tiene a precisare che si tratta di una bufala e che si tratta di una pratica superstiziosa che può creare paura e diminuire la fede in Dio. Per la cronaca, il figlio dell’ex presidente argentino Carlos Menem è stato ucciso, forse assassinato, quando il suo elicottero si schiantò nel 1995, ma creare una connessione tra quel fatto e il mancato invio della mail è pura follia. Inoltre, il figlio dell’attuale presidente dell’Argentina è vivo e vegeto. L’invio di queste mail non serve altro a occupare spazio prezioso nelle nostre caselle mail e chi le invia rischia di apparire ridicolo ai propri amici. Non abbiate paura, dite no alle catene di Sant’Antonio.