|

Le Iene e i calci di Luca Barbareschi

Le Iene lo hanno descritto come «assenteista e furioso», dato che l’inviato Filippo Roma ha ricevuto soltanto insulti, minacce, calci e cazzotti, quando ha tentato di intervistarlo in merito alla sua “latitanza” dall’aula parlamentare. Luca Barbareschi, attore e parlamentare nella scorsa legislatura – prima in quota Pdl, poi Fli, fino all’entrata nel gruppo Misto – non sembrava nutrire molto interesse per la Camera dei deputati. Almeno se si prendeva in considerazione il suo indice di presenza (41,03% nelle votazioni, secondo OpenPolis). Ma non amava nemmeno spiegare i motivi di così tante assenze.

Le Iene Luca Barbareschi 8

LE IENE: BARBARESCHI L’ASSENTEISTA CHE MENA – Il filmato risale a più di un anno fa, come ricordano le stesse Iene, ma non era stato mandato in onda perché Barbareschi si era rivolto a un giudice per impedirne la pubblicazione. Il motivo? Si lamentava della presunta violazione della privacy e lesione della propria immagine: ma il Tribunale di Roma non ha accolto la richiesta, tanto che le Iene hanno deciso di trasmetterlo a distanza di un anno, ricordando come allora l’attore fosse ancora un parlamentare. «Questo che mi sta picchiando è l’onorevole Luca Barbareschi», spiega nel servizio Filippo Roma, mentre scorrono le immagini del parlamentare furioso che lo prende a calci. Si ricordano i suoi trascorsi politici: eletto tra le file del Popolo della Libertà, dopo lo strappo e la cacciata di Gianfranco Fini, lo segue nell’esperienza di Futuro e Libertà per l’Italia (Fli). Ma tra un film e l’altro, considerati gli impegni, Le Iene si erano chieste quanto tempo Barbareschi avesse dedicato all’attività parlamentare. Così avevano consultato gli indici di presenza: in alcuni mesi, le assenze di Barbareschi sfioravano quasi il 100 per cento, come si mostra nel servizio.

LE IENE E BARBARESCHI: LA TENTATA INTERVISTA E I CALCI – Per questo Le Iene hanno tentato di intervistarlo, chiedendo le ragioni delle sue assenze. Prima di girare un film in Cina, l’inviato Roma tenta di avvicinarlo, ma Barbareschi comincia con i metodi aggressivi e il nastro delle riprese viene danneggiato, con tanto di telecamera distrutta. Raggiunto sull’isola di Filicudi in Sicilia, mentre si trova in vacanza, l’attore ed ex parlamentare non cambia atteggiamento. Anzi, risponde alle domande con metodi ancora più violenti, come si mostra nel filmato. «Lei in Parlamento quando ci va? Non c’è mai stato in Parlamento», lo incalza l’inviato delle Iene. «Non vi ho già picchiato abbastanza?», minaccia Barbareschi. Ma Roma non si lascia intimidire e chiede all’ex parlamentare perché non decida di dimettersi, dato che non ha tempo per andare alla Camera: «Intanto però prende lo stipendio da parlamentare», aggiunge. Non mancano gli insulti: «Imbecille», ripete Barbareschi, mentre minaccia l’inviato. Poi, raggiunto in un’altra spiaggia torna ad utilizzare calci e cazzotti. Da allora sono partite denunce e controdenunce.  Barbareschi in tribunale ha tentato di ribaltare i fatti, spiegando addirittura di essere stato oggetto di violenze. Peccato che il Tribunale di Roma ha poi spiegato come fosse stata una ricostruzione falsa: il giudice ha archiviato la denuncia di Barbareschi nei confronti delle Iene, sottolineando come non siano state commesse né violenze né calunnie. Le Iene, invece, ricordano le assenze di Barbareschi: una media dell’88% negli ultimi mesi della scorsa legislatura, compreso un 100% nel gennaio 2013. Tutto mentre continuava a ricevere lo stipendio da parlamentare.