Lavinia Simona Ailoaiei: la ragazza strangolata per un gioco erotico

andrea pizzoloco lavinia simona ailolaiei

Il presunto giallo di Lodi trova subito soluzione

Lavinia Simona Ailoiaiei è stata strangolata durante un gioco erotico. Il giallo della 18enne di nazionalità rumena ritrovata morta ai bordi di un campo di mais a Pergola, frazione di San Martino in Strada, a cinque chilometri da Lodi, finisce così, rapidamente com’era iniziato. Con un reo confesso: Andrea Pizzoloco.

lavinia simona ailoiaiei

Racconta Repubblica:

Lavinia Simona Ailoaiei aveva compiuto 18 anni a luglio. Non ha parenti in Italia, né una residenza ufficiale o segnalazioni di polizia, ed è da internet che gli investigatori ricostruiscono frammenti della sua storia. Ragazzina appena diventata maggiorenne su Facebook, con le foto di amici e compagni di scuola, cantanti e gattini; donna matura e avvenente sul sito di escort, dove – dietro il nome di Dora – si dice disponibile a muoversi in mezza Lombardia. Così ha incontrato il suo ultimo cliente. Per Andrea Pizzocolo si sono aperte ieri le porte del carcere di Lodi. Dovrà rispondere di omicidio volontario e atti osceni su cadavere.