|

Il fiore che nasce nel cratere del vulcano

El Pais ci parla di una pianta molto particolare, chiamato “Haleakala silversword” in grado di vivere per più di 90 anni e di fiorire solo una volta nella vita, prima di morire. E la sua casa altro non è che il cratere del vulcano Haleakala, nelle isole Hawaii.

Haleakala-fiore-vulcano (2)

IL VULCANO HALEAKALA – Haleakala è un termine hawaiano che significa “casa del sole”, ed è questo il nome dato al cratere spento del vulcano che occupa il 75 per cento della superficie dell’isola di Maui e che custodisce la pianta tanto rara quanto preziosa. Il vulcano raggiunge la quota di 3000 metri ed è sulla sua sommità che è stato installato l’osservatorio di Haleakala, ideale per le condizioni atmosferiche della zona. Il cratere è parte dell’omonimo parco nazionale dove trovano posto piante ed animali rarissimi ed è caratterizzato da un aspetto lunare. In cima vive poi un uccello particolare, il “Petrel” hawaiano, una specie in via d’estinzione rimasta solo qui e caratterizzata dal fatto di volare seguendo le stelle.

 

LEGGI ANCHE: La storia dello stagista che muore di lavoro

 

 

LA PIANTA ED I SUOI FIORI – Parlando invece della pianta, questo è stato salvato negli ultimi anni dall’estinzione visto che a partire dagli anni ’20 è stato oggetto di numerosi atti di vandalismo. Inoltre ha rappresentato un alimento base delle capre portate al pascolo nella zona. Il governo Usa è riuscito a tutelare la specie che risulta ancora essere minacciata. Le sue foglie sono ricche di liquidi e la sua forma simile a quella di un cactus permette alla pianta di proteggersi dalle basse temperature e dai venti violenti presenti in vetta al vulcano. Una volta arrivate al diametro di mezzo metro la pianta inizia il suo percorso che la porterà alla morte. Nascono dei fiori marroni simili ai girasoli che ricoprono tutta la pianta. Viene favorita l’impollinazione, la dispersione dei semi ed infine, dopo quasi 90 anni, la pianta finisce il suo ciclo vitale. (Photocredit Wikipedia)