|

La 14enne che si uccide per cyberbullismo su Ask

Nuovo drammatico caso di cyberbullismo. Hannah Smith, una studentessa di 14 anni di Lutterworth, nel Leicestershire, Inghilterra, si è tolta la vita dopo essere stata insultata in Rete con messaggi anonimi inviati attraverso il social network con sede il Lettonia Ask.fm.

 

14enne suicidio cyber bullismo 05

 

GLI INSULTI ANONIMI – Da quanto si apprende la ragazza, trovata impiccata nella sua abitazione, sarebbe stata schernita con frasi come “Muori” o “Prendi il cancro”, e avrebbe già tentato di recente a togliersi la vita bevendo candeggina, ancora una volta perché offesa dai messaggi anonimi postati sul web. Il sito dal quale sono partiti gli insulti è considerato dagli esperti per la sicurezza dei minori una sorta di paradiso per gli stalker ed è già stato legato ai suicidi di alcuni ragazzi. Lo scorso autunno si sarebbero suicidate per aver ricevuto offese su Ask.fm Ciara Pugsley ed Erin Gallagher, due studentesse irlandesi, rispettivamente di 15 e 13 anni di età. Nell’aprile scorso, invece, è stato trovato impiccato il 15enne Josh Unsworth, residente nel Lancashire.

 

 

“PROCESSATE I FONDATORI DEL SITO” – Il papà di Hannah, David Smith, 45 anni, camionista, chiede ora che i creatori del social network vengano processati per omicidio colposo. “Ho appena visto l’abuso di mia figlia di persone da Ak.fr, e il fatto che queste persone restino anonime è sbagliato”, ha dichiarato. “La persona che ha creato questo sito dovrebbe essere processato per omicidio colposo”, ha aggiunto. Per chiedere la chiusura del sito, che vanta circa 60 milioni di utenti, genitori e amici di Hanah hanno provveduto anche a lanciare una petizione. Ask.fm consente agli iscritti di vedere nomi, fotografie e dati personali di adolescenti di 13 anni. Gli utenti spesso pubblicano commenti che vanno dagli insulti fino alle avances sessuali o minacce di violenza. I messaggi offensivi e di natura sessuale inviati in forma completamente anonima sono già stati fortemente criticati dalle associazioni che si battono contro gli episodi di bullismo.

IL RICORDO DEI FAMILIARI – Per ora alle persone più vicine alla giovanissima Hannah non resta che esprimere il loro dolore. “Il cielo ha guadagnato un bellissimo angelo”, ha detto il fidanzato Kris Cooper. “Ci mancherai principessa, ti amiamo”, ripetono i familiari che hanno creato apposite pagine web per ricordare la ragazza scomparsa. La polizia ha avviato le indagini controllando computer e telefono cellulare di Hannah.

(Fonte foto: HotSpot Media / Mail Online)