|

Demi Lovato e la rivista che la sfotte perché è “cicciona”

La rivista dedicata in particolare alle ragazzine fa rozza ironia sulle forme di Demi Lovato, cantante, attrice e fortunata conduttrice dell’X-Factor americano e l’invita a fare una dieta seria. Insorgono i fan, che conoscono la storia particolare dell’artista e non apprezzano l’ironia sulla sua malattia.

immagine tratta da http://50shadesofbitchiness.blogspot.it
immagine tratta da http://50shadesofbitchiness.blogspot.it

LA VITTIMA – Lovato è è un’artista americana baciata dal successo, ma quel successo le ha portato anche gravi problemi di salute. Ha infatti sofferto di Bulimia, autolesionismo, e dipendenza da medicinali e alcolici, usati per sedare i dolori della sua condizione. Si è sottoposta a cure impegnative ed ha recuperato nonostante la diagnosi di un disordine bipolare e di un esaurimento nervoso durante le
terapie.

LA PERSONA SBAGLIATA PER L’IRONIA SBAGLIATA – In seguito è diventata editorialista della rivista Seventeen, un simbolo e un riferimento nella lotta di tante adolescenti a malattie come anoressia e bulimia, una delle persone meno adatte al mondo per sfogare facile ironie sulle persone sovrappeso, comunque decisamente fuori luogo in una rivista che si rivolge a una platea a rischio proprio a causa della diffusa pressione verso modelli femminili lontani dalla realtà e troppo spesso irraggiungibili nonostante gli sforzi delle giovani che tendono a identificarsi con questi modelli o più semplicemente a rientrare nel modello di successo.

LEGGI ANCHE: La polizia che ti arresta in diretta su Twitter

LE GIUSTE PROTESTE – Normale quindi che l’ira di fan e di persone semplicemente disturbate dall’articolo si sia sollevata contro la redazione di Cioè, che da ieri è stata investita da una vera e propria valanga di proteste miste a insulti, l’errore è stato notevole e l’imbarazzo è scontato.