|

Laura Boldrini e la bufala delle case prima ai rom

Roberto Natale, portavoce alla Camera di Laura Boldrini, smentisce la frase attribuita al presidente di Montecitorio sulle case popolari da dare prima a rom ed extracomunitari che agli italiani in una lettera a Libero che si riferisce a un articolo di Maria Giovanna Maglie pubblicato il giorno prima:

boldrini case ai romIl testo:

Nessuno può pretendere che Maria Giovanna Maglie abbia in simpatia Laura Boldrini. Ma vorrei togliere di mezzo almeno uno dei cento argomenti coi quali motiva la sua avversione. La frase della denuncia del signor Davide Fabbri, citata nell’articolo del 16 luglio «La Boldrini vuole metterci il velo», è falsa. A proposito dei criteri di assegnazione delle case popolari, la Presidente della Camera non ha mai affermato che «saranno date prima ai rom e agli extracomunitari con figli a carico». L’autore della denuncia spiegherà nelle sedi opportune dove mai abbia sentito queste parole. I lettori e le lettrici di «Libero» hanno però il diritto di sapere subito che quella frase è totalmente infondata.