|

Quanto sono pericolose le batterie al Litio?

Svizzera: All’inizio di questo mese la batteria del Smasung Galaxy S3 di Fanny Schlatter è esplosa. Secondo quanto riportato da Blick.ch La ragazza di La Chaux-de-Fonds ha riportato ustioni di terzo grado sulla coscia, ma Fanny non è l’unica vittima del malfunzionamento della tecnologia: infatti domenica scorsa a Heerbrugg un cellulare della stessa marca è andato in fiamme. E’ stato grazie alla crema solare che il proprietario dello smartphone aveva nello zaino a fare in modo che la situazione non degenerasse, infatti la lozione spegne il fuoco, secondo quanto riportato  da 20 Minuten.

http://www.blick.ch/news/schweiz/wie-gefaehrlich-sind-lithium-batterien-id2375429.html
http://www.blick.ch/news/schweiz/wie-gefaehrlich-sind-lithium-batterien-id2375429.html

BATTERIE ESPLOSIVE – Due esplosioni in due settimane: quanto sono pericolose le batterie dei telefoni cellulari? Secondo Michael Grätzel, docente del politecnico di Losanna, il problema risiede in particolar modo nelle batterie al litio: “sono molto potenti e quindi potenzialmente anche molto pericolose”, ha detto il professore universitario. Il litio è una sostanza che, se surriscaldata, può reagire molto velocemente, prendendo fuoco. Una soluzione parrebbe essere circondare la batteria con uno strato di grafite “ma se questo strato protettivo sparisce e la batteria si surriscalda arrivano i problemi grossi”, ha detto Grätzel.

NON SOLO SMARTPHONE – Il docente universitario stesso ha rischiato di rimanere vittima di una batteria al litio durante un viaggio in aereo: per fortuna si è reso conto del surriscaldamento esagerato del suo portatile in tempo ed è riuscito a raffreddarlo con dell’acqua ghiacciata. Questo tipo di batterie non si trovano solo nei cellulari e nei computer portatili, ma vengono utilizzate anche per macchine fotografiche digitali, console, torce elettriche, auto ibride e persino aeromodelli. Christian Spörri, comandante dei vigili del fuoco del cantone di Zurigo, ha raccontato che circa due anni fa la batteria al litio di un aremodello nel bagagliaio di una macchina si è surriscaldata e ha provocato un incendio. In ogni caso i pompieri sono ampiamente attrezzati per affrontare emergenze di questo tipo, ma c’è da dire che accadono molto raramente.