La pornostar fa il calendario. Ma per una buona causa

Claudia Picaro, in arte Ars Amandi, presta la sua immagine per un caldendario i cui proventi andranno per la costruzione...

Claudia Picaro, in arte Ars Amandi, presta la sua immagine per un caldendario i cui proventi andranno per la costruzione di un  Pet Village a Senigallia

In America ormai è consuetudine. Sono tante le attrici famose o le starlette che prestano la loro immagine, proprio come la mamma le ha fatte, per sostenere le cause della PETA, l’associazione animalista americana che, solitamente, abbina le sue campagne in difesa degli animali ai corpi di donne nude, dicono, per sensibilizzare l’opinione pubblica. Nel nostro paese, invece, questo tipo di propaganda è ancora agli albori, ci sono pochi precedenti. Fino ad oggi. Perché il tabù sta per essere rotto da Claudia Picaro, attrice anconetana conosciuta nel mondo del porno come Ars Amandi. Infatti, la pornostar sarà protagonista di un calendario in favore del “Pet Village” di Senigallia.

QUESTIONE DI PELLICCIA – Nelle scarne note biografiche della porno-attrice marchigiana apprendiamo che vive ad Ancona, ed ha nel suo ruolino diverse apparizioni in pellicole porno, prima tra tutte quella in “Mamma mia, Italian Milfs” che, sembra, averla resa famosa al grande pubblico che segue il genere hardcore. Perchè Ars Amandi ha deciso di donare la sua immagine per beneficenza in favore della Fattoria Sociale “Pet Village” di Senigallia? Semplice, la pornostar possiede tre cani ed ha una passione speciale per gli animali. E’ nato cosi’ il progetto “Regalami una carezza“: la Picaro ha offerto la sua disponibilità a titolo gratuito per gli scatti del calendario, che vedono protagonisti oltre alla stessa attricem anche – ovviamente – molti animali e diversi terapeuti. Una bella iniziativa, insomma.

E’ TUTTO GRATIS – Secnodo quanto è stato reso noto, il ricavato derivante dalla vendita dei calendari verrà interamente impiegato per la costruzione, all’interno del parco che già ospita la fattoria, di una struttura coperta che fungerà da laboratorio di “zooterapia“, ossia una terapia dolce, basata sull’interazione uomo-animale che sembra particolarmente utile con i bambini. La struttura coperta permetterà appunto la “pet therapy” anche durante l’autunno e l’inverno. L’attrice appare molto convinta di questa iniziativa: “Ho deciso di sostenere questa causa – ha spiegato – per evidenziare lo stretto rapporto che unisce l’uomo agli animali, in particolare al genere canino”. La Picaro ha poi aggiunto che “non c’e’ qualcosa cha accomuni una pornostar a un’associazione di pet therapy, ma credo che l’interesse per gli animali e soprattutto per chi ha bisogno di loro non conosca professione“. Un ragionamento condivisibile e saggio. “Spero di non deludere i miei fans – ha poi chiosato – affermando che una pornostar non è solo proiettata verso tematiche sessuali”. L’attrice è entrata nel business del porno solo due anni fa, dopo essere stata licenziata dal comune di Falconara, all’interno del quale aveva anche ricoperto l’incarico di segretaria del sindaco. Insomma, ha intrapreso un percorso completamente inverso a quello oggi più in voga, che dal porno, come sappiamo, porta direttamente dentro certe “camere” della politica! Il calendario sarà in vendita a 6 euro, e le fotografie in esso contenute saranno, ovviamente, assolutamente soft. Una buona azione che ci sentiamo di condividere.