|

A cosa serve il seno delle donne

Può sembrare una domanda scontata, ma a ben pensarci non lo è per niente: perché le donne hanno il seno? I primati, i nostri parenti più stretti dal punto di vista genetico, hanno capezzoli molto più piccoli e le ghiandole mammarie sono molto meno voluminose: nonostante questo, il seno svolge la stessa funzione biologica in entrambe le specie, allattare la prole. Perché, quindi, le donne hanno un seno diverso da tutti gli altri mammiferi?

a cosa serve il seno delle donne (2)

ANOMALIA UMANA – Secondo Carole Jahme, esperta di psicologia evolutiva e blogger del Guardian, il seno umano rappresenta una vera e propria anomalia: nessun altro primate ha un seno permanente, che tende a “scomparire” una volta terminato il periodo dell’allattamento. Inoltre, in alcune ragazzine il seno può svilupparsi prima del menarca e quasi tutte le donne mantengono un seno pieno anche dopo la menopausa: questo significa che, a differenza di altre specie animali, il seno non può essere un indicatore di fertilità della donna, né del fatto che stia producendo latte.

 

LEGGI ANCHE: Il sesso? Ti ringiovanisce di sette anni

 

FORMA A CLESSIDRA – Quindi, a cosa serve il seno? Secondo la Jahme sarebbe un richiamo per il maschio: le femmine dei gorilla depositano il grasso nella zona dell’addome, esattamente come gli umani maschi, mentre le donne tendono ad arrotondarsi più nella zona dei fianchi e del seno, assumendo la caratteristica forma “a clessidra” che, appunto, sarebbe il segreto del sex appeal di molte donne. Nonostante il concetto di bellezza femminile si sia evoluto nel corso dei secoli, la figura a clessidra continua a essere un fattore di attrazione anche per i maschi “moderni”: per questo le donne hanno fatto ricorso a reggiseni, corsetti e abiti strizzati in vita per sottolineare le forme del proprio corpo. Fino ad arrivare addirittura alla chirurgia plastica: un seno procace attira l’uomo, sfruttando un istinto “ancestrale” vecchio di milioni di anni.

(Photocredit: Thinkstock)